La qualità del campione di sperma è sempre uguale?

Maggio 06, 2017

È importante capire che l'analisi della fertilità maschile è un processo che ammette due variabili principali: il campione di sperma (sostanza analizzata) e il kit (dispositivo di analisi). È dimostrato come SwimCount ha un alto grado di affidabilità, ma ciò che deve essere ugualmente accurato è il tuo campione di sperma.

Di conseguenza viene spontaneo farsi questa domanda: la qualità del campione di sperma è sempre uguale?

No, la qualità del tuo campione di sperma può variare di volta in volta.

L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ci dice infatti che esistono diversi fattori che possono alterare la qualità del campione, tra cui: lo stress, l’attività delle ghiandole accessorie che secernono le secrezioni in cui vengono diluiti gli spermatozoi, il periodo di astinenza sessuale, le dimensioni testicolari, l’alimentazione e un corretto stile di vita. Uno stesso individuo dunque può produrre nel tempo liquido seminale di differente qualità, a volte buona a volte meno. L’OMS, al fine di ottenere dei parametri seminali accurati, consiglia dunque di analizzare almeno due o tre campioni di sperma.


Se hai svolto una sola volta il test SwimCount è raccomandabile che lo ripeta altre 2 volte, in modo tale da prendere in analisi campioni di sperma differenti e quindi avere un risultato maggiormente preciso.

Alcuni consigli prima di ripetere il test SwimCount

Al momento non esistono molte prove attestanti che qualcosa di specifico possa migliorare la conta dello sperma motile, ma quanto segue potrebbe essere utile:

  • cessare di assumere steroidi anabolici (non interrompere l’assunzione di nessun farmaco prescritto senza consultare il proprio medico). La fertilità maschile spesso torna alla normalità una volta interrotto l’uso degli steroidi;
  • fare docce invece di bagni caldi, dato che i lunghi bagni caldi possono influire sulla qualità dello sperma;
  • è sempre vantaggioso prendersi cura di sé e fattori quali mangiare in modo sano, esercitarsi regolarmente, smettere di fumare e ridurre il consumo di alcol miglioreranno la propria salute in generale. 

Si può ripetere il test con un nuovo kit premesso che si attendano almeno 48 ore dopo il primo test. Se si desidera riscontrare una possibile modifica nella qualità dello sperma dopo un cambiamento dello stile di vita, si devono attendere almeno 10 settimane (2-3 mesi) prima di ripetere il test. Occorrono 10 settimane prima che venga prodotto del nuovo sperma, quindi i cambiamenti nello stile di vita non produrranno variazioni prima di tale termine.




Altri articoli su News & Know-How:

Il calo della Fertilità Maschile nel mondo (infografica)
Il calo della Fertilità Maschile nel mondo (infografica)

Luglio 29, 2017

La metanalisi, condotta alla Hebrew University di Gerusalemme e pubblicata su Human Reproduction Update, è stata ovviamente ripresa dalle più importanti testate giornalistiche, alcune delle quali con articoli dai titoli eclatanti...

Continua a leggere

L'età incide sulla Fertilità Maschile. (indagine ESHRE)
L'età incide sulla Fertilità Maschile. (indagine ESHRE)

Luglio 19, 2017

Le donne hanno il loro personale orologio biologico che calcola il periodo all'interno del quale possono rimanere incinte. È risaputo, col passare degli anni la fertilità femminile cala, fino ad esaurirsi con l'arrivo della menopausa. È risaputo per quanto riguarda la donna, ma l'avanzare dell'età è così tanto determinante anche per la Fertilità Maschile?

Continua a leggere

Cosa è il MAR test?
Cosa è il MAR test?

Luglio 13, 2017

Uno dei tanti problemi che possono causare uno stato di infertilità maschile è la tendenza degli spermatozoi ad aderire tra sé formando dei veri e propri grumi che gli impediscono di muoversi liberamente e singolarmente. In questo caso si parla di spermioagglutinazione o agglutinazione nemaspermica.

Continua a leggere